Codici tributo per i tax credit cinema


In seguito all’approvazione dei decreti attuativi da parte del Mibact è possibile fruire dei crediti d’imposta previsti in favore delle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva, delle imprese di esercizio cinematografico, delle industrie tecniche e di post-produzione. A tal fine sono stati istituiti i codici tributo per l’utilizzo dei crediti d’imposta in F24. (Agenzia delle Entrate – Risoluzione 8 giugno 2021, n. 42/E).

In favore del settore cinematrografico e audiovisivo sono previsti due specifici crediti d’imposta, introdotti nel 2016, per i quali i decreti attuativi sono stati adottati a Febbraio 2021. In particolare:
– è riconosciuto un credito d’imposta in favore delle industrie tecniche e di post-produzione, ivi inclusi i laboratori di restauro, in misura non inferiore al 20 per cento e non superiore al 30 per cento delle spese sostenute per l’adeguamento tecnologico e strutturale del settore – cd. Tax Credit Industrie Tecniche. (art. 17, co. 2, della Legge n. 220 del 2016);
– è riconosciuto un credito d’imposta in favore delle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva, in misura non inferiore al 15 per cento e non superiore al 40 per cento del costo complessivo di produzione di opere cinematografiche e audiovisive – cd. Tax Credit Opere di Formazione e Ricerca. (art. 15 della Legge n. 220 del 2016).
L’importo del credito d’imposta spettante può essere consultato nella sezione “Cassetto fiscale”, accessibile dall’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate, al link “Crediti IVA / Agevolazioni utilizzabili”.

Le disposizioni attuative dei “tax credit cinema” sono state adottate con due distinti decreti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (Mibact):
– Decreto del 3 febbraio 2021, per il credito d’imposta in favore delle industrie tecniche e di post-produzione (tax credit industrie tecniche);
– Decreto del 4 febbraio 2021, per il credito d’imposta in favore delle imprese di produzione cinematografica e audiovisiva (tax credit opere di formazione e ricerca).
I decreti stabiliscono che entrambi i crediti d’imposta sono utilizzabili in compensazione, presentando il modello F24 esclusivamente tramite i servizi telematici offerti dall’Agenzia delle entrate, pena il rifiuto dell’operazione di versamento.

Per consentire l’utilizzo in compensazione tramite modello F24 dei tax credit cinema sono stati istituiti i seguenti codici tributo:
– “6944” denominato “TAX CREDIT INDUSTRIE TECNICHE – art. 17, c. 2, legge n. 220/2016”;
– “6945” denominato “TAX CREDIT OPERE DI FORMAZIONE E RICERCA – art. 15, legge n. 220/2016”.
In sede di compilazione del modello F24, il codice tributo deve essere esposto nella sezione “Erario”, nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.
Nel campo “anno di riferimento” deve essere indicato l’anno cui si riferisce il credito, nel formato “AAAA”.